"Fare politica? Allora meglio studiare che fare battute". Franceschini arriva ad AmbienteFuturo. La cronaca di un pomeriggio tra i corsi della scuola politica del PD.

"Fare politica? Allora meglio studiare che fare battute".
Franceschini arriva ad AmbienteFuturo. La cronaca di un pomeriggio tra i corsi della scuola politica del PD.

immagine documento “La politica è fatta di passione, sudore e soprattutto studio. Non serve saper fare battute, saper sorridere o orecchiare qualche frase dai Tg".
È la raccomandazione che Dario Franceschini rivolge più ai giornalisti che agli studenti della scuola politica che sta animando le vie di Amalfi dedicata al tema dell'ambiente. "Per fare politica bisogna studiare", ha detto il segretario democratico visitando i lavori della quattro giorni della Costiera Amalfitana che si chiuderà' domani proprio con le sue riflessioni nell’Arsenale dell’antica repubblica marinara.

“Dopo l'esperienza fatta a Cortona, centinaia di ragazzi si ritrovano per studiare assieme, si tratta di una cosa bellissima, una prova di grande serietà. Ha funzionato, perciò continueremo perchè creare aree di formazione politica è il modo migliore per fare un partito solido La politica è una cosa seria e richiede studio perciò servono le scuole di formazione non per trasmettere un'ideologia, parola un pò datata", ma per formare una nuova classe dirigente. Si deve partire dal basso per poi salire verso incarichi di responsabilità".

Visitando i laboratori sulle Economie Territoriali, le Energie ed i Rifiuti ha spiegato che dedicarla a un tema come “il cambiamento climatico, è la prova di un partito che investe sul futuro. Sono tanti anni che in Italia non si fa più formazione politica, quella si faceva in passato. Io ho cominciato facendo tanti corsi di formazione, c'erano dei partiti che avevano le loro scuole. Quello di oggi naturalmente non è il modello degli anni '50 e '60. La scuola è un luogo in cui si formano rapporti che poi dureranno nel tempo, qui si diventa comunità. Fa poca notizia - aggiunge Franceschini rivolto ai cronisti - ma è importante perchè i ragazzi che sono qui diventeranno la nuova classe dirigente del Pd".
Franceschini ha sottolineato il fatto che "i ragazzi che sono qui oggi sono la futura classe dirigente del Partito democratico e fare formazione politica è il modo migliore per fare un partito solido". E parlando di classi dirigenti future, il leader democratico ha fatto ancora una volta l'esempio di Debora Serracchiani, la responsabile del circolo di Udine divenuta celebre per il suo discorso all'ultima Assemblea dei Circoli e ora candidata alle europee: "Lei ha 38 anni, è un avvocato, ha fatto politica dal basso e non e' stata scelta dal segretario ma indicata dai circoli del Friuli, io ho semplicemente preso atto di tutto questo. Lei è candidata non per notorietà ma perché è brava".

I lavori della scuola politica (è online lo speciale con gli articoli e le foto di www.partitodemocratico.it) in questi giorni si sono snodati intorno alle tematiche ambientali per affrontare, grazie all'intervento di esperti e amministratori locali temi come ambiente e alimentazione, sostenibilità, energia e ambiente, inquinamento, rifiuti, il tutto anche con lo studio di modelli ed esempi concreti applicati ad alcune esperienze positive in diverse parti d'Italia.

E proprio dall'Arsenale di Amalfi due dei nostri collaboratori, Ivana Giannone e Giuseppe Ventre, ci raccontano la cronaca di un pomeriggio di studio e passione.

Ore 16.00. 21 relatori, 21 stand e centinaia di partecipanti. nell’Arsenale di Amalfi prendono il via “Le Buone Pratiche”, veri e propri laboratori per la condivisione e lo scambio di idee innovative. Diverse le tematiche, diversi i relatori, ma un denominatore comune: l’interazione continua ed immediata tra l’oratore e i partecipanti.
Basta fare un giro fra i tavoli per capire che l’obiettivo della scuola politica è stato raggiunto: l’ascoltatore si è trasformato in protagonista. Può cosi succedere di vedere un partecipante al gruppo “Parco Monti Lattari” fremere sulla sedia e sostituirsi animatamente al relatore. Mentre nello stand della Provincia di L’Aquila, il giovane Michele Fina adotta lo stile che nell’Arsenale va per la maggiore. Parla a braccio, passeggia fra il pubblico, istaurando con il pubblico un botta e risposta continuo, al punto che diventa difficile distinguere tra il relatore e l’ascoltatore. Stesso stile di comunicazione e rapporti colloquiali nello stand delle campagne di Greenpeace, con un responsabile dell’Associazione molto bravo nel rendere attiva e animata la discussione. Ci sono relatori che per favorire la discussione e la compartecipazione siedono sulla scrivania a più stretto contatto con i ragazzi con cui si rapportano.
Ci sono stand molto frequentati e meno frequentati, ma in cui si è creato un ambiente molto interessato e un vero e proprio gruppo di discussione, come nel caso del Belvedere sul tema dei rifiuti, oppure come nel caso del Consorzio Priula per i Rifiuti, con tutti i partecipanti attorno al tavolo, come in una vera tavola rotonda.
Le relazioni con maggiore partecipazione sono state quelle della Regione Lazio e quella relativa all’E-ambiente, con una brava e molto comunicativa oratrice e con molti ragazzi pronti ad intervenire, non solo con domande ma anche proprie considerazioni.
Nel gruppo della Regione Toscana si adotta invece uno stile più istituzionale, ma non meno partecipativo e utile per il pubblico, al contrario della comunicazione diretta e colloquiale del sindaco di Atena Lucana che utilizza termini e detti dialettali.

Marco Laudonio

Visualizzazioni: 8

Commento

Devi essere membro di Insieme per Campodem-PD per aggiungere commenti!

Partecipa a Insieme per Campodem-PD

Commento da Giuseppe su 12 Aprile 2009 a 10:28
si sono d'accordo! Pensandoci bene, iniziative come questa potrebbero essere anche 'scuole politiche'.
Commento da Lorenzo su 12 Aprile 2009 a 1:26
dobbiamo anche noi organizzare scuole di politica in modo da velocizzare il treno.
Commento da Giuseppe su 10 Aprile 2009 a 15:07
Devo dire che ci sono varie strade di accesso alla politica. Non solo le scuole politiche di partito.

Circolo online del Partito Democratico nazionale

Attività Recenti

Icona profiloSebastiano Grasso e Vincenzo Galletta si sono uniti a Insieme per Campodem-PD
16 Giu 2020
Icona profiloTatiana Giordano, Alberto Colombelli e Claudio si sono uniti a Insieme per Campodem-PD
23 Mag 2017
Maria Laura Moretti è ora membro di Insieme per Campodem-PD
7 Ott 2016
Insieme per campodem-PD ha lasciato un commento su Stefano
"benvenuto"
3 Ott 2016
Icona profiloagostino ottavi e Stefano si sono uniti a Insieme per Campodem-PD
3 Ott 2016
Alessandro Cavaglia' è ora membro di Insieme per Campodem-PD
1 Ott 2016
Insieme per campodem-PD ha lasciato un commento su Alberto Gaffi
"Benvenuto!"
30 Set 2016
Icona profiloAlberto Gaffi e Carlotta Gualco si sono uniti a Insieme per Campodem-PD
30 Set 2016

Note di Sandro Gozi

© 2023   Creato da Insieme per campodem-PD.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio